Betti, Carmen

Già Professore Ordinario di Storia della pedagogia presso l’Università degli Studi di Firenze, ha ricoperto incarichi istituzionali nel Dipartimento, in Facoltà e in Ateneo. Membro del Dottorato in Metodologia della ricerca educativa. Teoria e Storia, è stata referente dell’Indirizzo: Teoria e Storia dei Processi formativi e Coordinatrice della SSIS fiorentina. È inoltre stata Segretaria per due mandati del CIRSE. Attualmente è direttrice di collane storico-educative e membro di numerosi comitati scientifici di riviste e collane in Italia e all’estero. Si è occupata di ideologia, di organizzazioni giovanili, di storia della scuola, di storia dell’insegnamento religioso, di laicità, di editoria scolastica e di don Milani. Fra le sue pubblicazioni: L’Opera Nazionale Balilla e l’educazione fascista (1984); L’insegnamento religioso fra obbligo e facoltatività (1989); Sapienza e timor di Dio. La religione a scuola nel nostro secolo (1992); La prodiga mano dello Stato (1998); Percorsi del libro per la scuola tra otto e novecento (a cura di: 2004) Los editores de Pinocho, Paggi y Bemporad, (saggio 2008,); Don Milani fra storia e memoria. La sua eredità quarant’anni dopo (a cura di: 2009); Percorsi storici della formazione (et alii, 2009); Historia de la pedagogía: la perspectiva italiana, 2013 (saggio); La nascita del CIRSE nel rinnovamento pedagogico

Lascia un commento